Citiamo dal portale GAS social:

Che il Mattino non sia un giornale e che chi ci lavora non sappia nemmeno dove stia di casa il concetto di giornalismo è risaputo, ma che non conoscano nemmeno i membri del loro partito è cosa assai grave. Anche se, lo ammettiamo, parecchio  divertente.

Questi dilettanti allo sbaraglio stavolta lhanno combinata grossa. In un articolo di commosso ricordo dedicato alla recente scomparsa dellex sindaco e municipale leghista di Paradiso Gianni Bergomi, questi buontemponi sono riusciti a mettere una foto della persona sbagliata!

La foto di accompagnamento, drammaticamente grande, non è di Bergomi ma del (da una vita intera) municipale PLRT Roberto Laurenti. Al quale saranno fischiate le orecchie non poco.

Insomma, va bene scrivere con le K e le $, va bene insultare ogni giorno i concetti di scrittura e giornalismo, va bene avere paginate di annunci di prostitute, va bene manganellare settimanalmente chi ti sta sulle balle. Ma addirittura mostrare di non conoscere quelli del tuo partito, sinceramente, non ce lo saremmo aspettati nemmeno da quei comici involontari.

Eppure…”

Ecco, questo sintomo di decadenza la dice tutta! Ormai non c’è più rispetto nemmeno per i morti! Altro che balle! Sconfonderli così come si può fare col barattolo del sale e dello zucchero è una cosa vergognosa, e se il povero Nano fosse qui, avrebbe già preso a scapaccioni il Mattia Sacchi, unico redattore del sedicente giornale con più analfabeti che lettori, il Mattino della Domenica.

Se noi fossimo nei panni di Laurenti, come minimo faremmo causa al sedicente per procurato spavento, Immaginatevi infatti i suoi parenti scoprire, non tanto che era morto, ma che era diventato leghista!!! Sono cose infami, che dimostrano il degrado della politica in questo cantone. È ora che la si finisca di giocare coi morti come se fossimo a una partita di briscola, serietà perdio!

Anzi, dovreste andare al sedicente cimitero con più fiori che morti a portare un omaggio a tutti i deceduti come scusa! Solo così forse, ma dico forse, potrete espiare il malfatto!

(Visited 235 times, 1 visits today)