Che il Mendrisiotto sia una piccola e simpatica camera a gas è ormai certo come è certo che il lardo fa ingrassare.
L’Ente Turistico però non ci sta. E se anche capiamo la frustrazione della signora Nadia Fontana-Lupi, direttrice dell’Ente Turistico Mendrisiotto e Basso Ceresio, troviamo un po’ tirate per i capelli le sue considerazioni quando dichiara che la sua regione è un capro espiatorio.
Stocazzo, signora Fontana-Lupi, è vero che Lugano non è messa meglio, ma Mendrisio non è che diventa più sana se diciamo che anche altre regioni hanno lo stesso problema. Ma sentiamo Nadia, che incazzosissima non ce ne ha per nessuno:

“Ora basta parlare male di noi – dice –. Così, a poco a poco, si rovina davvero la nostra immagine”.
Eh beh, signora Fontana-Lupi, mica possiamo dire che va tutto bene, sembra come quando un altro direttore dell’Ente Turistico, si lamentava perché la meteo diceva che in Ticino pioveva. Mica si può falsare la storia per salvare un immagine. Se in Iraq c’è in atto una guerra non posso dire: venite in spiaggia che tiriamo i petardi.

“È vero, abbiamo più traffico rispetto alle altre regioni del Ticino. Ma dove vanno tutte queste auto? Transitano da noi per andare in altre località. E allora siamo sicuri che il problema sia davvero solo nostro e basta? Non venitemi a dire, inoltre, che tutte quelle macchine sul Pian Scairolo o sul Piano di Magadino non inquinano…”
E ci risiamo, non è che due disgrazie fanno una bella notizia. Certo che le auto se ne vanno in giro, ma i dati dicono che voi state sensibilmente peggio, vi ammalate di più e cacate polveri fini.

“Se il Mendrisiotto è così messo male, perché ad esempio i politici non hanno pensato di prolungare, da subito, AlpTransit fino a Chiasso? Le macchine dall’autostrada non si levano a parole.”
E allora? Lo si dice da 200 anni, poi si vota per il raddoppio, diciamolo a queli che se ne sono strafregati del Mendrisiotto.

“Non è che la gente non va più a Roma, a Firenze o ad Atene perché c’è inquinamento. Vale anche per l’enogastronomia. È un luogo comune quello di associare la nostra regione al traffico e alle industrie. Ma questa gente è già stata al Parco delle Gole della Breggia o sul Monte Generoso? Il Mendrisiotto non è fatto solo di autostrade.”
No, non è un luogo comune, e dè vero che la gente va nelle città, come è anche vero che la zona tra Mendrisio e Lugano è una delle più inquinate d’europa.
Allora signora Nadia, qui non si scappa. L’inquinamento c’è, perché non approfittarne? Perché non proporre dei tour nei posti più mefitici della zona? O fotografare la nube gialla che sale dalla Lombardia in certe belle giornate e farne un colorato atout! Insomma, fantasia ci vuole, basta fare i piangina!

(Visited 62 times, 1 visits today)